La gente indossa i jeans ma sceglie i Levi’s®

I jeans hanno una storia affascinante, che parte dal sogno americano di un ragazzo tedesco di nome Löb Strauß: che decise di lasciare la Germania per raggiungere gli Stati Uniti, e americanizzò il suo nome. Ecco a voi Levi Strauss!

Levi andò a vivere a San Francisco e se ne andava in giro a vendere tessuti da lavoro, in particolare uno che veniva prodotto solo in Francia e in Italia: il Denim e il blue jeans.

Nel 1873, il 20 maggio, Levi Strauss e Jacob Davis, un sarto del Nevada, formano una società depositando il primo brevetto della storia per l’uso dei rivetti nei pantaloni da uomo.

Nasce un’icona americana: Levi Strauss & Co.

Altri imprenditori si misero a produrre quei pantaloni richiestissimi, perciò Levi decise di fare un’impuntura a doppio arco sulle tasche posteriori: la stessa che oggi ti fa riconoscere un Levi’s alla prima occhiata. Uno dei tratti distintivi dei Levi’s è anche la loro etichetta di cuoio, con il simbolo dei due cavalli che cercano di strappare i jeans tirandoli in direzioni opposte, per far capire quanto siano resistenti.

Nel 1890 nascono i mitici Levi’s 501.

Orgogliosamente anti-fit perché dovevano essere comodi: un capo da lavoro. Già nei primi modelli c’era il famoso taschino anteriore, che nessuno oggi capisce a cosa serva, ma un tempo era utilissimo ai lavoratori per infilarci l’orologio.

Levi’s produceva solo jeans per uomo. La linea femminile è arrivata nel 1934, molto in anticipo sui tempi perchè in quegli anni le donne portavano la gonna: fu una svolta epocale.

Prima degli anni Cinquanta i jeans erano pantaloni da lavoro, ma è bastato che i sex symbol dell’epoca li indossassero per farli diventare dei capi street. I superdivi come Elvis Presley, Marlon Brando e James Dean, li indossavano in continuazione. Anche Yves Saint Laurent li adorava e disse che avrebbe voluto averli inventati lui.

Negli anni 80 e 90 è scoppiata la Levi’s mania: i jeans diventarono la divisa di una generazione.

Oggi le collaborazioni fashion di Levi’s non si contano con fenomeni pop come Poppy Delevingne e Chiara Ferragni, alle capsule altri brand come Air Jordan e Supreme, alle limited edition di tutti i tipi, dalla LGBTQ+ Pride Collection alla collezione di 501 vintage, fino a una collezione green in cotone organico, il mondo Levi’s più che altro è un universo in continua espansione.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *